Chi ama il mare lo difende

Chi ama il mare lo difende

Aree e metodi di pesca

Nei processi di approvvigionamento consideriamo fondamentale l’impiego di metodi e attrezzature di pesca selettivi e sicuri affinché siano minimizzate le catture accidentali di pesci immaturi e di altre specie. Reputiamo prioritaria la tutela dell’ambiente marino, affinché siano preservati il patrimonio naturale e la biodiversità delle acque e dei fondali.

Tutela delle risorse marine e delle specie a rischio

Favoriamo la presenza di osservatori internazionali indipendenti a bordo delle navi dei nostri fornitori e non acquistiamo specie ritenute a rischio di estinzione. L’84% dei nostri fornitori pesca o acquista specie ittiche che non sono a rischio.

Privilegiamo i fornitori che:

  • promuovono misure per ridurre gli scarti e gli scarichi in mare;
  • favoriscono il rispetto dei divieti di pesca e delle moratorie;
  • appoggiano l’introduzione di una limitazione della capacità di pesca, in modo che sia proporzionale alla naturale capacità di rinnovarsi delle risorse ittiche;
  • promuovono la presenza di osservatori internazionali indipendenti a bordo delle navi, per evitare qualunque tipo di irregolarità.

Qualità e sicurezza

Salvaguardiamo e miglioriamo costantemente la qualità dei nostri prodotti attraverso una selezione accurata delle materie prime e un’attenzione costante alla salute e alla sicurezza delle lavorazioni e dei prodotti stessi.
Siamo impegnati direttamente sui controlli fisici, chimici, bio-chimici e organolettici dei nostri prodotti finiti per testarne la qualità e la sicurezza alimentare, ma siamo anche impegnati indirettamente: il 100% dei nostri fornitori effettua controlli fisici, chimici, bio-chimici e organolettici sulle materie prime principali (risorse ittiche) per testarne la qualità e la sicurezza alimentare.

Tutti i nostri fornitori applicano rigorosi standard per la sicurezza alimentare previsti dalle normative vigenti. L’87% di loro va oltre gli obblighi legge, ottenendo una serie di certificazioni sulla sicurezza alimentare che hanno lo scopo di rendere il prodotto ittico finale ancora più sicuro e qualitativamente elevato. Tra le certificazioni ottenute, spiccano:

  • la certificazione HACCP, per l’adozione di misure idonee per la prevenzione dei rischi per la sicurezza alimentare;
  • la certificazione ISO 22000, per il miglioramento dei sistemi di gestione dell’igiene e della sicurezza;
  • la certificazione BRC e lo standard IFS, per garantire che i prodotti siano realizzati nel rispetto di una serie di standard qualitativi e favorire un’efficace selezione dei fornitori.

Riduzione dell’impatto ambientale

Icat Food è impegnata a rendere la sua filiera produttiva maggiormente attenta al proprio impatto ambientale, impegnandosi affinché la supply chain migliori il proprio approccio alla gestione delle attività per la tutela dell’ecosistema e dei territori di riferimento. I nostri fornitori sono già attivi in tal senso:

  • il 67% compie azioni per razionalizzare l’utilizzo delle risorse energetiche e utilizzare materiali riciclabili;
  • il 70% ha posto in essere strategie e azioni per promuovere le fonti energetiche rinnovabili;
  • il 70% sta riducendo le emissioni di gas serra e sta riducendo e/o riutilizzando gli scarti di produzione;
  • più della metà (63%) riutilizza l’acqua all’interno del processo produttivo;
  • l’81% realizza la raccolta differenziata e ricicla i rifiuti;
  • il 67% si adopera attivamente per ridurre gli imballaggi.

Aree e metodi di pesca

Nei processi di approvvigionamento consideriamo fondamentale l’impiego di metodi e attrezzature di pesca selettivi e sicuri affinché siano minimizzate le catture accidentali di pesci immaturi e di altre specie. Reputiamo prioritaria la tutela dell’ambiente marino, affinché siano preservati il patrimonio naturale e la biodiversità delle acque e dei fondali.

Tutela delle risorse marine e delle specie a rischio

Favoriamo la presenza di osservatori internazionali indipendenti a bordo delle navi dei nostri fornitori e non acquistiamo specie ritenute a rischio di estinzione. L’84% dei nostri fornitori pesca o acquista specie ittiche che non sono a rischio.

Privilegiamo i fornitori che:

  • promuovono misure per ridurre gli scarti e gli scarichi in mare;
  • favoriscono il rispetto dei divieti di pesca e delle moratorie;
  • appoggiano l’introduzione di una limitazione della capacità di pesca, in modo che sia proporzionale alla naturale capacità di rinnovarsi delle risorse ittiche;
  • promuovono la presenza di osservatori internazionali indipendenti a bordo delle navi, per evitare qualunque tipo di irregolarità.

Qualità e sicurezza

Salvaguardiamo e miglioriamo costantemente la qualità dei nostri prodotti attraverso una selezione accurata delle materie prime e un’attenzione costante alla salute e alla sicurezza delle lavorazioni e dei prodotti stessi.
Siamo impegnati direttamente sui controlli fisici, chimici, bio-chimici e organolettici dei nostri prodotti finiti per testarne la qualità e la sicurezza alimentare, ma siamo anche impegnati indirettamente: il 100% dei nostri fornitori effettua controlli fisici, chimici, bio-chimici e organolettici sulle materie prime principali (risorse ittiche) per testarne la qualità e la sicurezza alimentare.

Tutti i nostri fornitori applicano rigorosi standard per la sicurezza alimentare previsti dalle normative vigenti. L’87% di loro va oltre gli obblighi legge, ottenendo una serie di certificazioni sulla sicurezza alimentare che hanno lo scopo di rendere il prodotto ittico finale ancora più sicuro e qualitativamente elevato. Tra le certificazioni ottenute, spiccano:

  • la certificazione HACCP, per l’adozione di misure idonee per la prevenzione dei rischi per la sicurezza alimentare;
  • la certificazione ISO 22000, per il miglioramento dei sistemi di gestione dell’igiene e della sicurezza;
  • la certificazione BRC e lo standard IFS, per garantire che i prodotti siano realizzati nel rispetto di una serie di standard qualitativi e favorire un’efficace selezione dei fornitori.

Riduzione dell’impatto ambientale

Icat Food è impegnata a rendere la sua filiera produttiva maggiormente attenta al proprio impatto ambientale, impegnandosi affinché la supply chain migliori il proprio approccio alla gestione delle attività per la tutela dell’ecosistema e dei territori di riferimento. I nostri fornitori sono già attivi in tal senso:

  • il 67% compie azioni per razionalizzare l’utilizzo delle risorse energetiche e utilizzare materiali riciclabili;
  • il 70% ha posto in essere strategie e azioni per promuovere le fonti energetiche rinnovabili;
  • il 70% sta riducendo le emissioni di gas serra e sta riducendo e/o riutilizzando gli scarti di produzione;
  • più della metà (63%) riutilizza l’acqua all’interno del processo produttivo;
  • l’81% realizza la raccolta differenziata e ricicla i rifiuti;
  • il 67% si adopera attivamente per ridurre gli imballaggi.